La scuola è finita…che peccato!

fine scuolaLa scuola è finita… che peccato! E’ ciò che mi ha detto mio figlio in questi giorni rispetto ad un evento, invece, molto atteso da altri bambini!

Durante l’ultima riunione della 4°classe abbiamo completato la lettura del libro “educazione e insegnamento fondati sulla conoscenza dell’uomo” di Rudolf Steiner. Ve ne riporto degli stralci: Dobbiamo passare alla vita diretta e tutto quello che vogliamo portare a scuola ci deve sostenere e vivificare. Per questo un vero insegnamento non può diventare noioso. Se un insegnamento è noioso, questo deve essere ammalato e noi ci dovremmo chiedere “che cosa ci manca in realtà, se l’insegnamento annoia il bambino?”…..Ciò che oggi agisce nel peggiore modo nella scuola è il dottore; dobbiamo superarlo, dobbiamo superare il sapere dotto, intellettuale, perché coi bambini giungiamo a dei risultati per il fatto di essere uomini, non di saper pensare… 

Credo che la nostra esperienza abbia dei messaggi significativi rispetto a noioso e a essere…Mi piace l’idea di condividerla, perchè è stata BELLA! E credo che abbiamo tanto bisogno di situazioni POSITIVE…

Caspita come è passato veloce questo anno scolastico!  Mi sembra ieri quando vivevo ed esprimevo i dubbi e anche le certezze che ci hanno guidato nel SCEGLIERE DI CAMBIARE scuola ai nostri figli…

Ora è un momento importante per una sana retrospettiva… lo rifarei ?  SI, SI e ancora SI!   Anche se è stato impegnativo a livello organizzativo ed economico… SI, nonostante i momenti difficili vissuti con Nicola (entrato in 4° classe) che giustamente ha dovuto inserirsi in un gruppo nuovo e ha espresso il suo disappunto in molti modi.SI, nonostante gli sguardi di compatimento di alcune persone che hanno faticato a comprendere una scelta così radicale. SI, nonostante l’impegno concreto necessario per il funzionamento della scuola…

La "nostra" scuola!

La “nostra” scuola!

Un esperienza così intensa di crescita per noi e per i nostri figli, vale molto di più delle complicazioni vissute. Anzi sono sparite di fronte agli incontri di classe dove con i maestri e gli altri genitori ci si è confrontati per rendersi conto delle modifiche da fare nei nostri comportamenti per crescere con i nostri cuccioli. Di pari valore sono stati gli incontri individuali, con i maestri, per addentrarsi maggiormente nei percorsi pedagogici dei nostri figli e essere sempre più consapevoli di quanto SONO COMPETENTI.

Questa esperienza ci ha portato a scoprire l’euritmia (l’arte del movimento) che ha permesso ai nostri piccoli di sperimentare un ritmo sociale fantastico! Cosa dire del periodo dell’avvento vissuto iniziando scuola cantando insieme a lume di candela e continuando le giornate con la luce nel cuore. E ancora prima la “lanternata” con le lanterne costruite dalle manine laboriose dei bambini. E il bazar dove ogni mamma  si è data da fare per contribuire usando i propri talenti. E la “presentazione delle epoche”, dove le classi ci hanno presentato parte delle attività svolte. Alcuni genitori hanno costruito le lire per le classi, quanta armonia! E poi il fermento nel preparare il “festival del gioco” dove i bambini hanno giocato nel parco con i giochi di legno…“quelli veri”.  E lo spettacolo del circo organizzato dai nostri bimbi…E ancora… le diverse giornate “in servizio” a scuola per essere di supporto nel quotidiano occupandosi di tutti i bimbi come se fossero i tuoi. La conoscenza degli altri genitori in cammino e la condivisione dei dubbi, delle fatiche e dei successi. Sperimentare la condivisione e la collaborazione che iniziava dal pulire i bagni e il resto della casa al prenderti i figli di qualcun altro o chiedere aiuto nel gestire i tuoi e alle chiacchierate davanti a un caffè.

il circo!

Il circo!

la lira!

la lira!

dal bazar!

dal bazar!

 

 

 

 

 

 

Sabato ho ritirato “la pagella” di uno dei miei figli…uno scritto dettagliato… io e mio marito eravamo incantati ad ascoltare la maestra parlare del nostro cucciolo come nessuno ha mai fatto prima! Ha colto ogni sfumatura, ogni passaggio … grandi cose sta compiendo la sua anima!  A lui è stata consegnata la “sua pagella”: una poesia che ne traccia le caratteristiche …e l’altra è in arrivo

la "sua" pagella!

la “sua” pagella! 

 

 

 

 

 

 

 

In questi giorni c’è stata l’assemblea dei genitori conclusiva e sono stati espressi i vari momenti più significativi dell’anno scolastico appena trascorso. Mi è tornata in mente l’immagine del primo giorno di scuola quando i miei figli sono stati chiamati per nome e passando sotto un arco di fiori hanno ufficialmente iniziato questa esperienza.  Li ho accompagnati e li ho lasciati andare … quante intense, calde, colorate e gioiose foto ha fatto il mio cuore da allora…

uno scorcio del parco...quante giocate!

uno scorcio del parco…quante giocate!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I bambini hanno giocato, creato, dipinto con gli acquerelli e pastelli, suonato il flauto e la lira, trovato le letterine nei disegni colorati, mimato le conte delle tabelline con le filastrocche, recitato poesie e giocato con le parole in inglese e tedesco, impastato il pane, ascoltato fiabe e storie, creando con la cera i vari personaggi, recitato i temi trattati.

E ancora, lavorato a maglia, all’uncinetto e con il telaio, intagliato il legno, costruito casette con bastoni di legno in giardino, accudito gli asinelli, arato e seminato… Hanno verificato le diverse forme di misura e la geografia, ascoltato e raccontato l’antico testamento e la storia di S. Francesco…

E ancora, hanno discusso in classe le difficoltà quotidiane e sociali e sperimentato l’autonomia nell’occuparsi delle diverse incombenze quotidiane …                            insomma HANNO IMPARATO LA VITA, DALLA VITA STESSA (Rudolf Steiner).

compiti a casa!

intaglio…compiti a casa!

che capolavori!

che capolavori!

 

 

 

 

 

 

Grazie a tutti i genitori e ai maestri per le relazioni costruite e intessute con armonia e pazienza…Grazie di cuore!

Ora abbiamo davanti l’estate e  i genitori, a turno, si rimboccheranno le maniche per preparare la scuola all’arrivo di un nuovo gruppo di bambini con i loro genitori, perché questo progetto nato dal SOGNO di alcuni possa diventare quello di molti…

targa

Grazie! Progetto Waldorf di Rodengo (Bs)

Buona vita! Lorena

 

 

6 pensieri su “La scuola è finita…che peccato!

  1. cara Lorena belle parole, verita’ che mi ha toccato il cuore e l’anima!
    un grazie lo esprimo anch’io a tutti voi, genitori, insegnanti, bambini, ma sopratutto un grazie ai miei figli che hanno ispirato e dato senso al mio “tempo chiamato vita”.
    Coretta

  2. Cara Lorena
    Ho faticato a leggere perche i miei occhi si riempivano di lacrime ripensando ai momenti vissuti, grazie e grazie a tutti i bambini di averci scelti come loro genitori.
    Buona estate
    Raffaella.

  3. Cara Lorena,
    anch’ io in questi giorni sto facendo la retrospettiva dell’anno in conclusione sia dal punto di vista di genitore che di maestra. Dopo il trasloco fatto ad agosto, da settembre in poi ho iniziato a correre con qualche pausa a natale, carnevale, pasqua e, fra qualche giorno, per le vacanze estive. Il bello di tutto questo è che non solo io correvo. Incontravo nella scuola mamme, papà maestri, amici, conoscenti, simpatizzanti, sostenitori, tutti che si prodigavano per i nostri bambini. Bello! Ognuno col suo impegno, responsabilità, ruolo ma tutti con grande amore e spirito di abnegazione. Sublime! E loro, i bambini, invece cosa facevano? Tranquilli, pacati, camminavano godendosi il paesaggio mentre tu-io li spronavi a far presto, a muoversi, che era già tardi… Ma, nonostante i continui incentivi, loro erano persi nella loro magia, nel godimento di quell’atmosfera unica, imperdibile, importantissima, di quei momenti che nella vita non si avranno più, ma che ritorneranno come amore e rispetto per la vita stessa e di tutti gli esseri. Grazie a tutti voi che avete condiviso questo percorso insieme per creare un’ oasi di sana educazione per i nostri bambini ma anche per noi.
    Un caldo estivissimo abbraccio a tutti.
    Cristina Galli (mamma di Matteo Rulfini)

    • Cara Cristina,
      sono d’accordo, siamo stati bravi a creare l’atmosfera di magia per i nostri bimbi! E un pò ne abbiamo goduto anche noi…
      Un abbraccione estivo anche a voi!!
      Lorena

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *